ITA ENG

Manifestazioni

g18_t14_zoncolan_alt_web

giro d'italia 14 e 15 tappa

19 e 20 maggio 2018
monte Zoncolan

Tappa 14

Primo tappone alpino del Giro. In 181 km si scalano 5 GPM per circa 4400 m di dislivello. Si tocca il Monte di Ragogna con le sue pendenze elevate e poi negli ultimi 45 km si scalano Passo Duron, Sella Valcalda e Monte Zoncolan senza un metro di pianura. Per lo Zoncolan è il 6° arrivo, il 5° dal versante "monstre" di Ovaro. Sul Monte di Ragogna si sono risolti diversi Giri del Friuli primo fra tutti quello del 1991 dove Bugno si aggiudicò il titolo italiano. Il monte Zoncolan presenta nella prima parte pendenze fino al 22%. A Chialina (1.5 km prima dell'inizio salita) ci sarà il consueto pit-stop per passare dalle auto alle moto.

 

Tappa 15

Tappa Dolomitica con 4 GPM, nessuno durissimo, ma nessuno facile. In particolare dopo Auronzo di Cadore si affrontano due salite inedite del Comelico (Passo Sant’Antonio e Costalissoio) con la quasi totalità dei km sempre sopra il 10%. Finale sempre in leggera ascesa. L'arrivo è situato a qualche centinaio di metri da quello del 1987 dove Stephen Roche conquistò la prima maglia Rosa del suo Grande Slam “Giro-Tour-Mondiale” di quell'anno impresa riuscita prima di lui solo a Eddy Merckx nel 1974.

 

 

 

 

 

 

 

I campi con * sono obbligatori.
Ai sensi del Regolamento EU 679/2016.
Dichiaro di aver preso visione delle condizioni generali della privacy
Tel E-mail Map